Tecnologia e lusso: come i luxury brand comunicano sul web

Tecnologia e digital marketing sono una grande opportunità anche per i luxury brand: il digitale permette di utilizzare strumenti innovativi che mettono sempre più al centro il cliente, riducendo la componente promozionale, per produrre messaggi più segmentati e mirati quando si comunica con i clienti, creando così relazioni più autentiche con il brand.

Aprire un nuovo luxury store, sia fisico che online, non è più sufficiente. Le persone che amano i brand di lusso non fanno eccezione e cercano un approccio multicanale e un’interazione diretta con il brand.

Per avere coinvolgimento e successo è indispensabile che i luxury brand creino vere e proprie esperienze – non semplici percorsi di acquisto – finalizzate a coinvolgere gli utenti, rispettandone gusti ed aspettative, parlando del valore del brand con l’obiettivo di superare le loro aspettative.

Alcuni brand famosi hanno già messo in atto la propria strategia di engagement affidandosi all’innovazione e alla creatività. Ecco alcuni esempi famosi

Il gruppo più famoso al mondo nel luxuryLouis Vuitton Moët Hennessy, ha ideato un contest, Innovation Award, rivolto alle start up della moda di lusso. Il premio è stato creato per far crescere l’industria del lusso sostenendo finanziariamente le giovani imprese. Partendo da oltre 500 candidature, il colosso della moda ha nominato 32 finalisti per poi decretare vincitrice Heuritech, la start up che sfrutta l’intelligenza artificiale per rilevare le tendenze online, comprendendo i gusti e le attitudini dei consumatori. Tramite la raccolta di questi dati, è possibile creare un target altamente profilato e dare ai retailer la possibilità di creare contenuti e campagne pubblicitarie mirate e in linea con le preferenze del target di riferimento.

La Rolls-Royce, famosissima casa automobilistica britannica, ha personalizzato il proprio marketing e la propria azienda sostenendo i talenti emergenti nella realtà virtuale tramite un programma che ha riportato notevoli vantaggi anche per i clienti. Gli studenti del Nanyang Polytechnic di Singapore sono stati invitati a progettare nuovi programmi grazie ai quali i clienti possano interagire con il marchio attraverso la realtà virtuale e video immersivi a 360 gradi di grafica animata. Questi video in alta definizione introducono le infinite possibilità per i clienti di Rolls-Royce di dare un tocco personale alle loro auto e di partecipare attivamente alla creazione della loro auto.

Se nel corso dei decenni Tiffany si è affermata come marchio simbolo del romanticismo, non poteva che puntare su questo per la sua mobile App “What makes love true”. Dalle musiche dei film romantici, a fotografie e ispirazioni per i matrimoni, questa App ha tutto per accontentare le clienti più romantiche. Un’altra applicazione: “Engagement ring finder” consente agli utenti di sfogliare l’intera serie di anelli Tiffany, condividere le immagini con i propri amici e persino fissare un appuntamento per l’acquisto.

Gran parte dell’awareness di questi brand deriva dall’essere presente, dall’avere un contatto diretto che va ben oltre la semplice attenzione al cliente: il marketing digitale e la tecnologia consentono di essere al centro di conversazioni pertinenti, intercettando il target in modi innovativi e coinvolgenti.