Instagram e i segreti dell’algoritmo

Gli algoritmi che gestiscono i feed di Facebook e di Instagram sono un po’ come il Santo Graal, tutti sappiamo della loro esistenza ma nessuno li ha mai visti, in questo caso nessuno sa come funzionano veramente.

Il segreto però è stato svelato, per lo meno quello che riguarda Instagram. Alcuni giornalisti sono stati invitati nei nuovi uffici del social network e gli è stato raccontato come funziona il famoso algoritmo. Vediamo di cosa si tratta.

Prima di tutto l’algoritmo, aggiornato nel 2017, mostra il 90% dei post degli amici, mentre prima si perdevano il 50% dei contenuti. Tra i nuovi criteri su cui si basa l’algoritmo, ci sono:

Interesse: in base all’interesse mostrato in passato su un determinato contenuto, l’algoritmo stabilisce l’interesse per un post simile e lo mostra.

Attività recente: sicuramente non ordina i post in ordine cronologico, ma tende a mostrare prima i più recenti.

Interazioni: Commenti, tag scambiati con un utente e like sono i criteri utilizzati dall’algoritmo per mostrare di nuovo il post di quel determinato account.

Giocano, comunque, un ruolo importante anche la frequenza con cui un utente accede ad Instagram; il numero dei follower (più ne segui più post appariranno in bacheca) e l’uso (se una persona accede raramente a Instagram l’algoritmo gli mostrerà una selezione accurata rispetto ad un addicted).

Ora che uno dei segreti è stato svelato, si potranno fare diverse valutazioni su quando e come postare i contenuti sul social network.

Piccola parantesi  sulle ultime novità in casa Instagram: il social a breve introdurrà la possibilità di creare dei video che potranno durare anche un’ora. Inizialmente questa funzione verrà proposta in chiave sperimentale, per poi decidere come muoversi. Probabile che Zuckerberg e compagni, con questa novità, vogliano intaccare la supremazia di YouTube. Ci riusciranno?