Finbuc punta sulla trasformazione digitale della pubblica amministrazione

Soluzioni e servizi per la crescita tecnologica del comparto pubblico

Finbuc, azienda specializzata nella vendita e nel noleggio di prodotti office e di elettronica di consumo supporta le imprese pubbliche e gli enti nello sviluppo tecnologico, attraverso soluzioni specifiche.

L’obiettivo è portare il massimo della tecnologia nella pubblica amministrazione limitando i costi e con una particolare attenzione all’ambiente e alla salute del personale.

Per venire incontro a queste necessità, Finbuc propone una serie di offerte dedicate, con la formula del noleggio, soluzione in costante crescita che solo nel 2017 ha mosso 1,43 miliardi di euro, con incremento del + 36,2% rispetto al 2016 (fonte Assilea – Associazione Italiana Leasing).

In particolare, l’offerta per il noleggio di stampanti e multifunzione realizzata per gli enti pubblici permette una riduzione dei costi amministrativi legati all’uso, alla manutenzione e allo smaltimento di toner e cartucce compresi nella formula, mentre l’alto livello tecnologico delle macchine garantisce flussi di lavoro rapidi e facili da gestire, anche da altri devices come tablet e smartphone .

Le nuove multifunzioni  HP con tecnologia Pagewide sono ecosostenibili: non emettono alcun tipo di polvere, con una diminuzione della produzione di CO2 del 92% e una diminuzione dei rifiuti del 99%, eliminando i problemi di inquinamento legati alla stampa e riportando così le stampanti all’interno degli uffici, senza alcun rischio per la salute.

Finbuc si rivolge ad aziende pubbliche e private, attraverso il suo portale di e-commerce www.subitoufficio.it ed è inserita come fornitore nazionale nel portale per gli acquisti delle Pubbliche Amministrazioni (Me.pa).

“La crescita tecnologica della pubblica amministrazione è sempre stato un punto di forza della nostra azienda – spiega Valentino Buccella, direttore commerciale Finbuc – basti pensare che nel 2017 i contatti con enti e PA hanno pesato per più del 40% sul nostro fatturato. L’adeguamento ai nuovi standard tecnologici sta investendo enti ed aziende pubbliche, che oggi prediligono le nuove formule di noleggio, per contenere i costi ed avere sempre un parco macchine di ultima generazione”.