Taste of Roma: il gusto dei piatti stellati arriva all’Auditorium

Mancano pochi giorni all’evento enogastronomico più gustoso del mese e l’Auditorium Parco della Musica si prepara ad accogliere Taste of Roma, dal 17 al 20 settembre.

Quattro giorni dedicati al Gusto in cui 12 grandi chef incontrano il pubblico con proposte gourmet per tutte le tasche. Tra i grandi nomi della ristorazione cittadina saranno presenti Riccardo Di Giacinto, Cristina Bowerman, Andrea Fusco, Angelo Troiani, Daniele Usai, Francesco Apreda, Heinz Beck, Roy Caceres, Stefano Marzetti, Antonello Colonna, Giulio Terrinoni e Marco Martini.Taste-of-Roma

Una quarta portata ispirata al tema “World of Taste” arricchirà i menù degli chef stellati che, in omaggio ad Expo, potranno scegliere un ingrediente principale con il quale realizzare un piatto internazionale.

kidsOltre alle degustazioni, tanti gli eventi collaterali che arricchiranno il programma di Taste of Roma. Nelle 4 giornate in cui il cibo è l’ingrediente principale, i “condimenti” non mancheranno tra showcooking, area kids con corsi su misura, blind test e tanto altro. E per chi non solo ama mangiare ma anche cucinare, i corsi di cucina aiuteranno a perfezionare le proprie capacità culinarie.

Sul fronte beverage, l’Enoteca Trimani suggerirà l’abbinamento con le 12 ricette World of Taste e inoltre, proporrà al pubblico una carta dei vini con circa 50 etichette per esaltare la gustosa atmosfera della manifestazione.

Non sarà l’Euro ma il Sesterzo la moneta utilizzata per degustare i piccoli assaggi proposti dagli chef. Il cambio (1Euro=1Sesterzo) potrà essere fatto all’entrata dove sarà possibile scegliere tra ingresso standard; vip; corso di cucina; Junior e Kids.

Taste of Roma 2015. Roma – Auditorium Parco della Musica, viale Pietro de Coubertin, 30. Dal 17 al 20 settembre 2015, giovedì e venerdì dalle 19:00 alle 24:00 – sabato e domenica dalle 12:00 alle 17:00 e dalle 19:00 alle 24:00.

www.tasteofroma.it

 

 

Las Vegan

Novità per l’estate 2015, la prima guida turistica italiana pensata ad hoc per i vegani: “Viaggia Vegan” raccoglie agriturismi, gelaterie, ristoranti, b&b, gastronomie e hotel, tutti rigorosamente vegan, eco e local.

Realizzata dall’associazione Food Vibration Onlus, la guida nasce dall’esperienza dell’omonimo portale di turismo enogastronomico Foodvibration.it – online dallo scorso anno – che recensisce 130 strutture presenti nelle diverse Regioni d’Italia che adottano una filosofia vegan food.

veganLa guida offre un’idea di viaggio diversa, mirata prima di tutto al mangiare e al dormire bene in un’ottica 100%. Uno strumento operativo per far conoscere posti in Italia dove alloggiare e mangiare sposando un concetto di enogastronomia superiore, più etica e più sostenibile. Vittorio Curtarello – presidente dell’associazione – ha spiegato che l’intento del progetto è quello di cercare chi sul territorio esprime questo tipo di cucina, per poi riproporlo agli utenti in un’ottica turistica e offrendo così un tema di viaggio diverso dal solito.

La guida segnala solo strutture che garantiscono una gestione vegana sposata anche da chi ne è a capo, da chi ha fatto una scelta professionale in seguito ad una scelta personale e quindi molto preparato sui temi dell’alimentazione veg.

Per ogni struttura segnalata la guida fornisce una serie di informazioni pratiche – dall’indirizzo al numero di telefono per le prenotazioni fino al costo medio – ma anche indicazioni analitiche sulla percentuale degli alimenti biologici e a km 0, disponibili nei luoghi che si andranno a visitare oltre che un’accurata descrizione del tipo di cucina offerta, del menu e delle eventuali attività ludiche connesse.

Stampata su carta ecologica e con l’uso di inchiostri vegetali, “Viaggia Vegan”, è acquistabile in libreria e nei negozi di alimenti biologici.

Welcome to Las Vegan!