Nasce la legge sui Robot: l’europarlamento regolarizza la robotica

La tecnologia e la robotica fanno continui passi in avanti verso una evoluzione elettronica più vicina e strabiliante di quanto si possa credere. Certamente, siamo ancora lontani dalle letture fantascientifiche di Aasimov o dalle visioni catastrofiche di Skynet e Terminator, ma l’intelligenza artificiale è ormai parte della nostra quotidianità, tanto da essersi sviluppata nel corso degli anni la roboetica: quella branca dell’etica che si occupa di regolare, valutare e limitare lo sviluppo della tecnologia robotica, considerando il suo impatto nei rapporti con l’uomo e con la società umana in generale. In particolare, vengono presi in considerazione diversi aspetti: sociale, etico, umanitario e anche ecologico.
Oggi, però, una semplice regolamentazione non sembra essere più sufficiente, tanto che un gruppo di lavoro della Commissione Europea sta preparando un documento per promuovere uno status giuridico dei robot. Mady Delvaux è il parlamentare promotore della legge, il cui scopo è quello di andare a colmare i vuoti legislativi legati alla giurisprudenza attuale. Il compito non sarà semplice, a partire dalla classificazione delle diverse tipologie di robot, considerando la differenza che passa tra un frigorifero intelligente, un auto che guida da sola, un drone e un robot chirurgico.

Altro punto focale del testo sarà la definizione di “intelligente” riferito a un oggetto. Si tratta, infatti, di rendere oggettivo un qualcosa che non lo è, ma che dipende da determinati valori che devono soggettivamente essere considerati come standard di partenza.  Il legislatore lussemburghese, fautore della legge, propone di prendere in considerazione quattro caratteristiche: la capacità di acquisire autonomia tramite sensori e/o scambio di dati con l’ambiente circostante e analisi di tali dati; la capacità di apprendere attraverso l’esperienza e l’interazione; la forma del supporto fisico del robot; la capacità di adattare il proprio comportamento e le proprie azioni all’ambiente circostante.

Una volta trovata questa definizione sarà necessario stilare leggi su tutti gli aspetti: dalla proprietà della macchina, ai codici che regolano il software, dalle responsabilità in caso di incidenti (come quello successo non molto tempo fa in cui ha perso la vita un uomo al volante di una macchina a guida automatica) ai profitti che queste macchine possono generare (se un robot disegna un quadro che viene venduto di chi sono i proventi?); dalla quantità di autonomia che le macchine possono avere a un codice etico di condotta.

La strada verso un disegno di legge è ancora lunga e decisamente tortuosa. Il segnale però è forte e importante, perché, di fatto, le macchine sono tra noi.

Estate. Festival…a tutto volume!

L’estate è il periodo dell’anno in cui la musica dal vivo fiorisce in tutta Europa. Festival musicali con line up da far venire la pelle d’oca popolano piazze, strade e parchi di moltissime capitali europee.

Music connecting people

Onde di suoni dei generi musicali più disparati si mescolano e attirano persone da ogni parte del mondo, perché se la musica connette le persone il viaggio, le rende libere. E così, moltissimi giovani – e non solo -scelgono di dedicare qualche giorno d’estate per fare un viaggio…musicale. Dove?

Southern Soul Festival, Montenegro
www.southernsoulfestival.com/montenegroSulla spiaggia di Copacabana, lungo la costa mediterranea del Montenegro, si festeggia il Southern Soul Festival. Oltre 40 spettacoli si svolgeranno sui 3 palchi allestiti per l’occasione con esibizioni che spazieranno dal modern soul alla musica elettronica. Tra gli artisti i produttori digitali Dorian Concept e Romare, gli Elliptics e altri musicisti noti nel panorama internazionale. Il Southern Soul Festival si terrà dal 25 al 28 giugno.

Flow Festival, Slovenia
www.flowfestival.com/sloveniaOriginariamente nato a Helsinki, negli ultimi dieci anni il Flow Festival è stato il migliore evento durante il quale si potesse ascoltare davvero della buona musica contemporanea. Nel 2015 il festival si sposta per la prima volta a Lubiana, capitale della Slovenia, organizzando un’edizione gemella all’interno di uno stabilimento industriale del Diciannovesimo secolo. Il festival darà spazio anche alle arti visive, ai film e ai seminari, con un focus sulla cultura creativa moderna. Il Flow Festival si terrà dal 26 al 28 giugno.

Paradise City, Belgio
paradisecity.be/belgio castelloAppena fuori Bruxelles, nel giardino di un castello del Quindicesimo secolo, si tiene il nuovo festival eco-sostenibile Paradise City. Attraverso una politica ambientale ben strutturata, all’insegna di energie rinnovabili, cibo vegano e bicchieri riutilizzabili, gli organizzatori del festival si considerano “abitanti della città del futuro”. Immersi nell’immenso spazio verde un mix di musica indie ed elettronica scandirà la line up del festival. Il Paradise City si terrà il 4 e il 5 luglio. Non serve un biglietto, ma occorre acquistare una green card.

Træna Festival, Norvegia
www.trena.net/en/norvegiaNella piccolissima città di Træna, nella contea norvegese di Nordland, si tiene il Træna Festival che movimenta le vite dei suoi 500 abitanti. Il programma del festival è molto denso: si parte dal melodico elettro-pop di Emilie Nicolas e si arriva ai rumorosissimi beat dei Kuuk. Il festival può essere un’occasione per visitare uno dei paesaggi più selvaggi d’Europa, al confine con il circolo polare artico. Il Træna Festival si terrà dal 9 all’11 luglio.

Mandrea Music Festival, Italia
mandreafestival.com/italiaIl Mandrea Music Festival si tiene in provincia di Trento, nello splendido paesaggio delle Dolomiti. Il festival accoglie generi musicali come dub e reggae e invita tutti i partecipanti a godere della natura circostante per svolgere attività all’aria aperta sullo splendido sfondo del Lago di Garda. Dal 30 luglio al 2 agosto.

Into the Valley, Svezia
www.intothevalley.se/itv/sveziaDalhalla è una cava in disuso, splendido e suggestivo teatro all’aperto nel centro della Svezia. Con una piscina blu sul fondo, si svolge Into the Valley, un festival di musica elettronica che quest’anno accoglierà artisti internazionali tra cui Carl Craig, Ben Klock e John Talabot. Il festival Into the Valley si terrà il 31 luglio e 1 agosto.

Festiwal Tauron Nowa Muzyka¸ Polonia
www.festiwalnowamuzyka.pl/en/poloniaA Katowice, una città della Slesia, nel sudovest della Polonia, durante l’estate si tiene il Festiwal Tauron Nowa Muzyka. Ambientato tra due pozzi all’interno di una ex miniera di carbone, il festival vanta una scaletta da fare invidia a quelle delle più note manifestazioni musicali tra cui il rapper americano Tyler The Creator e la leggenda techno Jeff Mills, che si esibirà insieme alla Polish National Radio Symphony Orchestra. Il Festiwal Tauron Nowa Muzyka si terrà dal 20 al 23 agosto.

MS Dockville, Germania
en.msdockville.de/festivalgermaniaMS Dockville è un festival di arte e musica che si tiene a Wilhelmsburg, nella città tedesca di Amburgo. Installazioni colorate e opere d’arte sono esposte durante il festival, circondato dai magazzini del porto cittadino. Quest’anno tra gli artisti che si esibiranno ci saranno: Interpol, Django Django, Caribou, Four Tet e Little Dragon. MS Dockville si terrà dal 21 al 23 agosto.

 

TURN ON THE MUSIC!