Dior VS Chanel: Miss o Mademoiselle

Dior e Chanel sono entrambi francesi ed entrambi produttori (anche) di profumi ma, dietro queste lampanti comunanze, si celano una moltitudine di sfaccettature che ben distinguono i due brand. Lo stesso accade per gli ultimi “film” pubblicitari che incarnano “l’essenza” dei loro profumi, oltre che dei loro valori.
Come avviene in ogni campagna che si rispetti, nella trama dello spot questi valori incontrano un volto che li fa propri al punto tale da rappresentarne non solo il prodotto ma tutto ciò che quel prodotto “emana”.
E così, se il viso di Natalie Portman ben si sposa con la romantica e ribelle Miss Dior, quello di Keira Knightley riflette alla perfezione una seducente e misteriosa Coco Mademoiselle.
Di fatto, i due spot hanno trame diverse, come diverse sono le storie delle Maison che li producono e le testimonial che li interpretano. Visti singolarmente si direbbero inconfondibili. Ma che succede se la visione dei due avviene in parallelo?
colonne

E così come in un gioco di specchi, i valori, i colori, i volti, i caratteri e persino le trame dei due spot sembrano riflettersi a vicenda, forti della loro immagine ma allo stesso tempo invasi da quella avversaria, altrettanto decisa altrettanto inebriante. Il risultato?

Natalie o Keira? Innocente o sensuale? Sposa o festeggiata? Ribelle o provocatrice? Dior o Chanel? Miss o Mademoiselle?