Lean Startup: dritti al punto!

Molto spesso si pensa al marketing come a un insieme complesso di strategie, volte a vendere/promuovere prodotti o servizi.

1Partendo da questa idea tanti stratagemmi propri di questa disciplina e utili a personalizzare, differenziare e arricchire il brand si trasformano in eccessi da eliminare, in un’ottica decisamente più minimale del marketing stesso: il Lean Marketing appunto.

Anche noto come il “marketing anti-sprechi”, il Lean Marketing ottimizza le risorse e lima il superfluo, in tutte le sue forme. La parola spreco in questa accezione può assumere più significati: sovra lavorazioni, giacenze, investimenti lunghi e improduttivi, spese non necessarie, collocazione imprecisa delle risorse e così via.

Grazie all’innovazione e agli strumenti digital, questa particolare concezione del marketing ottimizza partendo dall’input di una Lean Productionproduzione snella – che consiste in:

  • produrre esattamente ciò che richiede il cliente (non più e non meno)
  • produrre esattamente quando lo chiede il cliente (non prima e non dopo)

Uscire da questo schema produttivo equivale a generare sprechi, al contrario attenersi ad esso è utile ad ottimizzare i processi produttivi.

Eric Ries, giovane imprenditore statunitense, nel 2008 ha coniato il termine Lean Startup, applicando l’approccio radicale anche al lancio di idee e attività innovative, siano esse imprese esordienti o progetti nuovi all’interno di grandi imprese consolidate. L’obiettivo di assorbire i principi lean nelle startup è quello di aiutarle ad individuare un percorso di business che riduca drasticamente tempi e costi, ma soprattutto la possibilità di fallire.

Le startup che per loro natura nascono, e molto spesso vivono, in uno stato di carenza permanente di risorse, devono cercare di ottenere il massimo dal poco che hanno a disposizione: pochi soldi, poche risorse e un team minimale. Per questa ragione, invece di agire nella regola del “just do it”, secondo l’idea di lean startup è opportuno scegliere un percorso di produzione incentrata sul cliente e sulle sue necessità, seguendo il ciclo creazione – misurazione – apprendimento, con il fine di rilasciare il prodotto sul mercato il prima possibile, misurarne i risultati e registrare le reazioni dei clienti.lean-startup-content-marketing-strategy

I risultati ottenuti saranno la base su cui incentrare il nuovo ciclo di sviluppo e dunque quali caratteristiche di prodotto mantenere, quali eliminare e quali potenziare. I benefici apportati da questo approccio al marketing si traducono in: più innovazione, meno spese e perdite di tempo e una maggiore probabilità di successo.

Un sistema semplice ed efficace, quanto rivoluzionario, che trasforma il modo in cui i nuovi prodotti sono costruiti e lanciati, ma soprattutto che ridimensiona il ruolo del cliente e del mercato potenziale.