B come Barbecue

Veloce, divertente e amato da molti soprattutto in estate: preparate la carbonella, è tempo di Barbecue!

Barbecue, BBQ o grigliata che dir si voglia, questa modalità di cottura ha origini antichissime. In alternativa al crudo infatti, i cibi venivano cotti su braci ardenti con il solo ausilio di ramoscelli, utilizzati come spiedi. Sebbene oggi gli strumenti a disposizione si siano evoluti, il gusto di mangiare all’aperto resta lo stesso…così come il profumo del cibo alla brace!

A collection of friends gathered around a bbq

Oltre all’aspetto culinario però, il barbecue è amatissimo perché considerato e vissuto come un momento di aggregazione e di relax da condividere tra amici e parenti. Organizzato nei minimi dettagli in un grande giardino, o improvvisato su un piccolo terrazzo, con ingredienti ricercati o semplici fette di pane per la bruschetta, è uno dei modi migliori per gustare un pranzetto o una cena all’aria aperta.

Ma grigliata non vuol dire solo carne, anzi. Le vie del barbecue sono quasi infinite. Si prestano alla griglia anche pollame, pesci, verdure, pane, polenta e frutta e, grazie alle salsine di condimento, è possibile realizzare un intero pranzo, dall’antipasto al dessert.

I segreti per una grigliata perfetta?

idea creativeSicuramente questo è il periodo migliore per mangiare all’aperto e organizzare un BBQ degno di nota. Il menù può variare tra moltissime prelibatezze dalla carne al pesce, passando per le verdure, ma anche funghi, tofu, pannocchie, pane e frutta per un dessert originale. Qualunque sia l’alimento, bisogna comunque evitare che si carbonizzi, che venga avvolto dal fumo, che sia lasciato a cuocere troppo a lungo. L’imperativo categorico deve essere: temperatura non troppo elevata e permanenza sul fuoco più breve possibile. Un piccolo consiglio per rendere più gustosa la cottura di carne e pesce è quello di marinarli precedentemente con una salsa a base di aceto, vino o limone e diverse erbe aromatiche a scelta. In questo modo, potrete conservare più a lungo i cibi e insaporirli prima di cuocerli.

Dimmi che salsa vuoi!

Mai come sui cibi alla brace, le salse danno quel valore aggiunto al sapore dei cibi. Salsa tartara, guacamole, alla menta o allo yogurt… ecco alcune ricette delle più apprezzate dagli amanti del barbecue!

copertinaSalsa barbecue
Niente di meglio della salsa barbecue nella sua versione originale americana. Per prepararla, tritate finemente la cipolla e l’aglio e fateli rosolare in una casseruola nel burro. Fate sfumare con un goccio d’aceto e poi aggiungete la passata e il concentrato di pomodoro. Unite la senape, il peperoncino e continuate a mescolare. Fate cuocere per 20 minuti e poi fate raffreddare. Filtrate la salsa e aggiungete sale, pepe, tabasco e salsa Worcester a piacere.

Salsa di birra alle mele
Questa salsa è perfetta da abbinare alle carni di maiale. Tagliate a dadini sottili una mela rossa e fatela rosolare in padella con una noce di burro e una foglia di alloro. Non appena prendono un po’ di colore, coprite le mele con due bicchieri di birra rossa. Portate a bollore e lasciate che le mele si ammorbidiscano. Frullate tutto nel mixer e aggiustate di sale e pepe.

Salsa al vino e Worcester
Per chi ama i sapori speziati, questa è la salsa giusta. Fate una riduzione di vino, mettendo in un pentolino due bicchieri di vino rosso, un trito di carote, un sedano e una cipolla a dadini e una foglia di alloro. Quando avrete ottenuto la riduzione, aggiungete due gocce di salsa Worcester e cuocete ancora per due minuti. Filtrate la salsa e aggiungetela alle carni rosse.

Pronti i fuochi, via!

L’estate in cucina!

Allegra, colorata e ricca di sapori vivaci l’estate è il periodo dell’anno in cui il buonumore fiorisce e la creatività sboccia anche dietro i fornelli.

Forse non tutti sanno che i colori dei cibi, oltre ad essere un incentivo alla cucina creativa, sono anche fonte di preziose sostanze organiche e antiossidanti, vere miniere di salute.

L’arcobaleno nel carrello

Ad ogni colore corrispondono benefici specifici e proprietà nutritive dei cibi importanti per il benessere quotidiano dell’organismo.5-porzioni-di-frutta-e-verdura-al-giorno
BIANCO. Aglio, cipolla bianca, cavolfiore, finocchi, pere, porri, funghi e sedano! Sono ricchi di polifenoli, flavonoidi, selenio, potassio, vitamina C e allicina, sostanze in grado di rinforzare le difese del nostro sistema immunitario. L’allicina, in particolare, permette di abbassare il colesterolo e la pressione arteriosa.

GIALLO – ARANCIO. Arance, limoni, mandarini, pompelmi, albicocche, pesche, carote, peperoni, zucca, nespole, mais e melone. Sono ricchi di flavonoidi, carotenoidi e vitamina C, sostanze nutritive dalle proprietà antiossidanti, importanti per la salute di ossa e articolazioni.

ROSSO. Pomodori, peperoni, rape, barbabietole, arance rosse, mele rosse, ciliegie, fragole e anguria. Sono ricchi di licopene, un nutriente che sarebbe in grado di ridurre il rischio di ammalarsi di diversi tipi di tumore e antocianine, antiossidanti importanti per la salute del nostro cuore.

VIOLA – BLU. Melanzane, radicchio, fichi, frutti di bosco (lamponi, mirtilli ribes e more), prugne e uva nera. Come la frutta e la verdura rossa anche quella di colore blu o viola contiene antocianine e ancora vitamina C, carotenoidi, potassio e magnesio.

VERDE. Asparagi, agretti, basilico, broccoli, cavoli, carciofi, cetrioli, cicoria, lattuga, rucola, prezzemolo, spinaci, zucchine e kiwi! Ricavano il loro colore dalla clorofilla e sono ricchi di carotenoidi, magnesio, vitamina C, acido folico e luteina, importante per la salute degli occhi.

Ai fornelli…utensili

Largo alla fantasia nel preparare coloratissime insalate di riso e cereali: apportano il giusto quantitativo di fibre e sono più leggere rispetto alla pasta. Via libera a tutti gli alimenti freschi e ad alto contenuto di liquidi come insalate, germogli, cetrioli, foglie fresche, anguria e meloni. Tra i consigli dei nutrizionisti c’è quello di arricchire la dieta con frutta e verdura e sostituire le carni rosse con le bianche lasciando spazio a carpacci e fresche tartare di pesce.

Il bicchiere è… sempre pieno!

Bere è importante e in estate lo è ancor di più! Con l’aumento delle temperature, l’organismo è sottoposto ad iperattività che ne provocano la perdita di sostanze organiche. Per questo è consigliato bere 2 lt di acqua al giorno per reintegrare i sali minerali. Piccolo consiglio, alle bevande ghiacciate è bene preferire centrifugati di frutta e verdura, dissetanti, rinfrescanti…apprezzatissimi dalle star di Hollywood!

arcobaleno-della-frutta-51406362

Stay Healthy!