Finbuc è Samsung Mobile Value Partner Gold

La nuova certificazione apre a nuovi mercati nel business mobile B2B e rafforza la partnership con la multinazionale coreana

Finbuc, da oltre quindici anni punto di riferimento per le aziende di tutta Italia per l’acquisto e il noleggio di prodotti di elettronica di consumo e informatica, diventa, nel 2018 Samsung Mobile Value Partner Gold per il mercato Mobile Enterprise Business (B2B).

Questo nuovo riconoscimento consolida la partnership tra Finbuc e la multinazionale coreana, già forte delle certificazioni ricevute dalla stessa nel settore dei display (Silver Partnership). Continua a leggere

Brevettati gli smartphone pieghevoli che si trasformano in tablet

La Samsung, azienda coreana leader nel settore della telefonia mobile sta progettando lo smartphone pieghevole, un dispositivo che può essere piegato come un portafoglio. Invece del vetro dovrebbe essere utilizzato un materiale iperelastico come substrato. Il display copre due parti del telaio, tenute insieme da una cerniera, ma l’utente potrà utilizzarlo per visualizzare due schermate separate. Questa tecnologia è pensata per dispositivi di fascia alta in grado di offrire funzioni di riconoscimento come lettura delle impronte digitali o la scansione dell’iride.

Altra novità saranno gli smartphone con schermi OLED che si possono anche arrotolare su sé stessi. Il dispositivo, oltre alla possibilità di passare da uno schermo da 5 pollici a uno da 8 pollici semplicemente srotolando il display, potrà anche essere arrotolato su sé stesso formando così un cilindro.

Tutte queste novità sono supportate da una serie di brevetti che l’azienda coreana ha sviluppato e depositato in questi ultimi anni. I primi smartphone pieghevoli dovrebbero essere messi sul mercato a partire dal 2017

iPhone 5s e Galaxy S5: pubblicità a confronto

Gli spot pubblicitari negli ultimi anni si stanno evolvendo dal punto di vista semiotico: l’utilizzo di testi tecnici e impersonali lascia spazio ad immagini in grado di trasmettere e comunicare la filosofia, lo stile e le caratteristiche del brand e del prodotto in sé per sé.

Anche multinazionali di spessore, come Apple e Samsung, puntano sull’immagine per comunicare i valori aziendali e le performance dei loro prodotti.

Entrambe produttrici di dispositivi tecnologici, da anni si combattono a colpi diADV”. Tra i vari spot proposti dalle multinazionali, dedichiamo un focus alle strategie pubblicitarie utilizzate per iPhone 5s e Galaxy S5.

Partendo da Apple, ciò che emerge è la volontà di dedicare lo spot pubblicitario ad un target ben definito, ovvero quello degli sportivi. La pubblicità è infatti una sequenza di situazioni inerenti al fitness in cui il dispositivo elettronico interagisce con il suo possessore, quasi come a dargli forza, quasi come fosse un sostegno. Il rischio che si corre in questo tipo di strategia è di ottenere un altissimo coinvolgimento emotivo da parte del target di riferimento, escludendo però tutti gli altri.

Ciò che fa Samsung nella pubblicità dedicata al Galaxy S5 è invece un focus sulle alte prestazioni della fotocamera contenuta nel dispositivo.  Quella della “messa a fuoco rapida” è indubbiamente una caratteristica che gli appassionati di fotografia apprezzeranno nel prodotto, in quanto consente di immortalare immagini di buona qualità in tempi brevissimi. Allo stesso tempo però anche chi fa foto per semplice divertimento, senza necessità tecniche specifiche,  riconoscerà i vantaggi offerti da questo dispositivo.

Se da un lato, Apple sceglie di sottolineare le funzioni affini allo sport dando spazio alle  inquadrature del dispositivo in relazione alle singole attività sportive ; dall’altro, Samsung accentua l’emozione che appartiene a chiunque riviva un ricordo legato ad uno scatto.

Strategie diverse dunque, ma entrambe di grande effetto.

Quello che non può essere trascurato è tuttavia il potere di attaccamento ad un brand piuttosto che a un altro da parte dei potenziali fruitori al momento dell’acquisto…pubblicità esclusa!