Social Media Strategy

I social network rappresentano per l’azienda un canale di comunicazione ormai imprescindibile per attuare una strategia di marketing efficace.

Fare comunicazione attraverso i social permette all’azienda di avere molti più vantaggi rispetto a quella tradizionale. Primo tra tutti la possibilità di raggiungere con un post una pluralità di target nel medesimo momento. È importante però che i contenuti siano elaborati in base al social media che si sceglie di utilizzare, tenendo conto delle peculiarità di ognuno di essi.

La grande rivoluzione apportata dalla comunicazione sui social è strettamente legata all’immediatezza nella pubblicazione dei contenuti. Barriere che sembravano insormontabili come la distanza geografica o temporale sono state letteralmente abbattute dai nuovi canali di comunicazione. Ciò è favorito dalla semplicità con cui il target ha accesso ai contenuti mediante un qualsiasi dispositivo mobile, smartphone o tablet, ormai largamente utilizzati dalla maggioranza delle persone. Comunicare sui social significa anche immediatezza in termini di risposta e gradimento da parte dello stesso pubblico.Social-Media-2-540x359Ogni post, video, foto o contenuto nel momento stesso in cui viene pubblicato diviene strumento di analisi misurabile in termini di like, visualizzazioni, coinvolgimento e risposta. In questo modo l’azienda dialoga virtualmente con l’utenza finale abbattendo i limiti legati alla comunicazione tradizionale.Altra grande potenzialità dei social è che il loro utilizzo non comporta costi, sia per chi pubblica contenuti, sia per chi li legge. Infine questo tipo di comunicazione offre alle aziende la possibilità di essere editor di se stesse in merito ai contenuti e alle modalità con cui pubblicarli. Quest’ultimo punto può però rivelarsi un’arma a doppio taglio se non si hanno le giuste conoscenze in materia di social media strategy.

Un esempio di social media strategy efficace è quello degli internazionali BNL d’Italia. Durante la Social Media Week tenutasi a Roma questo giugno, gli organizzatori della manifestazione hanno illustrato la loro media strategy da cui prendiamo spunto per definire come si sviluppa.
– Analisi
Prima di attuare una social media strategy è opportuno fare un’analisi della storia aziendale per definire quali siano i valori da comunicare e in che modo.

– Programmazione
La social media strategy richiede una programmazione che definisca con quale frequenza/modalità pubblicare i contenuti e quali canali utilizzare per farlo.

– Contenuti
I contenuti hanno il compito di attirare attenzione e quindi generare Engagement da parte del pubblico. Per far si che ciò accada i contenuti offerti devono essere esclusivi, attuali e autentici.

– Interattività
La forza dei social media risiede anche nella loro capacità di rendere il pubblico attivo. È buona regola attuare una strategia basata sul dare/avere ossia pubblicare un post in cui si chiede al pubblico di caricare foto taggando l’azienda e poi ripubblicarla sui canali ufficiali della stessa è un modo per rendere i contenuti interattivi coinvolgendo i consumatori.

– Integrazione
Una buona social media strategy prevede un’integrazione tra i diversi canali utilizzati. Ad esempio caricare su Facebook un contenuto aziendale visibile su YouTube può aumentarne le visualizzazioni allargando il target esposto allo stesso contenuto

– Innovazione
A prescindere dal canale utilizzato, una buona strategia social si distingue per originalità nel modo di utilizzarli. Se ad esempio viene lanciato un contest in cui si richiede ai consumatori di scattare una foto potrebbe essere interessante organizzare dei photo moment in spazi precedentemente adibiti agli scatti, trasformandoli in set fotografici. Oppure predisporre delle foto cornici originali in cui chiedere di inserire le foto.

Love-Social-Media
Stay social!

Facebook for Business

Nato nel 2004 dalla geniale intuizione di Mark Zuckerberg e alcuni suoi compagni di università, Facebook è ad oggi il maggiore social network del mondo.

Facebook offre diversi servizi ai propri utenti, primo tra tutti la possibilità di creare un profilo personale con contenuti ad hoc per interagire con le altre persone creando così una rete di amici con cui chattare, scambiare foto e commentare argomenti di interesse condiviso.

Molto più che Social

L’alto grado di successo riscosso da Facebook ha fatto sì che lo stesso social network sia diventato in poco tempo un potente strumento a disposizione delle aziende per autopromuoversi, seguito da Instagram, Twitter e simili. Inserito all’interno delle strategie di marketing aziendali, Facebook è a tutti gli effetti un nuovo modo di fare Business.social_media_business

Le regole del successo

Avere successo sui social media non vuol dire avere un gran numero di like o di follower  ma,  piuttosto,  trasformare l’interazione in risultati misurabili. Di fondamentale importanza è anche massimizzare lo scambio con i propri utenti rendendoli protagonisti attivi; individuare gli influencer al fine di renderli portatori dei valori e dei progetti aziendali. Come avviene nei classici piani di comunicazione, per ottenere una strategia efficace, è necessario che tutti i contenuti siano organizzati in un vero e proprio piano editoriale.

Per attirare l’interesse del pubblico è fondamentale che i contenuti siano originali e in linea con il linguaggio aziendale facendo attenzione a non diventare invadenti.  Spesso, infatti, a causa dell’overload digitale, anche messaggi dal contenuto interessante vengono tralasciati o poco considerati se numericamente eccessivi. Un piccolo consiglio per evitare che ciò accada è quello di pubblicare un numero inferiore di notizie ma nelle fasce orarie con maggiore affluenza di pubblico.

Stabilita una connessione con gli utenti, il dialogo diviene di primaria importanza. Facebook è uno strumento di business ma in primis è uno strumento di comunicazione e condivisione. In questo senso il dialogo tra azienda e pubblico non va trascurato ed è buona regola rispondere sempre a commenti e domande non appena possibile. Del resto buona parte del successo di questo strumento è riconducibile all’interattività come anche all’immediatezza di flussi comunicativi diretti.tips

Sponsorizzazioni e inserzioni

Per raggiungere un bacino di utenza più ampio Facebook per le aziende offre la possibilità di sponsorizzare i propri post facendoli comparire tra le notizie in evidenza. La quotazione avviene in base al numero di like posseduti dalla propria pagina – ne occorrono un minimo di 400 per poter attivare la funzione – e in base al bacino di utenti che si intende raggiungere.

Un discorso diverso va fatto per le inserzioni. Fb propone a destra del profilo utente una barra contenente inserzioni affini alle ricerche recenti dando la possibilità alle aziende farvi comparire la propria pagina allocando un piccolo budget sulle inserzioni a pagamento.

Dove porterà il futuro?