Orient Express, si parte!

In viaggio con Poirot sul treno più famoso di tutti i tempi. Un tuffo negli anni ’30, possibilmente senza assassinio.

Era il 4 ottobre 1883 quando l’Orient Express intraprese il suo primo viaggio tra Parigi e Costantinopoli, l’attuale Istanbul. Il treno, il primo a congiungere l’Europa occidentale con quella orientale, attraversava in settantasette ore quasi tutto il continente, seguendo il percorso tracciato dal Danubio, fermandosi in città come Strasburgo, Vienna, Budapest, Bucarest e Varna sul Mar Nero.

A bordo dei vagoni ideati da Georges Nagelmackers (che grazie ai loro comfort venivano considerati come dei veri alberghi viaggianti) si potevano incontrare personaggi altolocati, appartenenti alla nobiltà ormai decaduta, che amavano circondarsi di lusso e comodità, come gustare piatti raffinati nella carrozza ristorante, con tanto di stoviglie in argento.

Orient Express_PoirotDalla Belle Époque a oggi, il fascino misterioso del treno viene amplificato dal fortunato romanzo con Hercule Poirot “Assassinio sull’Orient Express”, scritto nel 1929 da Agatha Christie ispirata da un’improvvisa interruzione del suo viaggio verso Istanbul, a causa di un’abbondante nevicata. Nel 1938 il treno diventa poi teatro di intrighi nel film “The Lady Vanishes” (La signora scompare) diretto da Alfred Hitchcock.

Negli anni Settanta la compagnia Wagons Lits, a cui spetta la gestione dei vagoni, termina la sua attività e il 19 maggio del 1977 l’Orient Express compie il suo percorso per l’ultima volta. Prima di rinascere come treno di lusso, un sogno ancora oggi percorribile: nel 1982 una compagnia privata inglese ha infatti ristrutturato i vagoni, attivando il Venice Simplon Orient Express, oggi ancora in attività.

orient-expressUn viaggio a bordo del treno garantisce un tuffo nel passato, entrando così a far parte di una storia leggendaria. All’interno di diciassette carrozze in stile art decò, accuratamente restaurate per ripristinare il loro splendore originale, è possibile ammirare il panorama gustando piatti raffinati preparati dallo Chef Christian Bodiguel e sorseggiando un cocktail all’interno di una delle tre carrozze ristorante in perfetto stile anni Venti: la Côte d’Azur, con i suoi pannelli in vetro di Lalique, la Etoile du Nord con i suoi eleganti intarsi, e L’Oriental, decorata in lacca nera.

Pronti a tornare indietro nel tempo?

Per maggiori informazioni e itinerari di viaggio: www.belmond.com